Fabio Piselli

riflessioni sul caso degli abusi di Bibbiano…

Nel 2001 entrai in contatto col circuito associativo e professionale che gravitava intorno ad Hansel e Gretel del dottor Foti, successivamente sono entrato nel Movimento Nazionale per l’Infanzia con cui ho collaborato nell’assistenza ai minori vittime di reato ed alle loro famiglie oltre che intervenire in alcune trasmissioni della RAI dedicate a...

Continue reading...

il masochismo dell’onestà…

Il nostro è un paese strano, caratterizzato da una politica che non si è mai fatta Stato e che del senso dello Stato continua a fare una politica del consenso utile a sostenere il baricentro di un sistema che si regge sulla pancia del paese stesso e, raramente, sulle intelligenze. Siamo perciò...

Continue reading...

la disarmante verità della mediocrità armata…

Il nostro è quello strano paese in cui ad ogni indagine che coinvolga un vincitore di concorso negli apparati militari, di polizia o di sicurezza dello Stato, si evidenziano quelle dinamiche del depistaggio utile a mascherare la verità storica tramite una sorta di informale procedura dell’inquinamento investigativo e giudiziario purtroppo già vista...

Continue reading...

del leggere il proprio nome sui libri…

Nel novembre del 2007 decisi di aprire questo Blog perchè il mio nome circolava nelle notizie di stampa e dei telegiornali oltre che in rete per i fatti della strage del Moby Prince, scelsi perciò di essere anche un “soggetto di notizia” e non solo un “oggetto di notizia” per esprimere liberamente...

Continue reading...

due parole sull’abuso investigativo…

Quando mi chiedono il perchè dopo così tanti anni persisto nel sensibilizzare la collettività verso la comprensione delle dinamiche del depistaggio, rispondo che fino a quando non si interromperà l’uso offensivo degli strumenti di giustizia avremmo sempre degli innocenti sottoposti al ricatto della carcerazione, esposti al pregiudizio ed alla condanna sociale, trasformati...

Continue reading...

la differenza fra l’espressione di “quel che siamo” e la manifestazione di “quel che abbiamo vissuto”…

Le esperienze della vita che ognuno di noi affronta rappresentano quello specchio interiore nel quale non sempre siamo capaci di riconoscere la nostra immagine, sia per la difficoltà di porci in discussione che per le complicanze traumatiche delle sofferenze patite. Gestire il dolore psichico ed emotivo richiede uno sforzo importante ed una...

Continue reading...

dallo stay behind al coming out, il contenitore Gladio e le sue fuoriuscite…

Nel corso di questi ultimi anni sono stato contattato da alcuni giornalisti fra quelli che si sono occupati dei vari casi e dei misteri che riconducono nelle ipotesi giornalistiche ed investigative alle strutture clandestine italiane, presumibilmente coinvolte nelle tante stragi e negli omicidi cosiddetti “di Stato” ancora irrisolti da parte delle autorità...

Continue reading...

due parole sul coinvolgimento di Fabio Piselli nelle indagini dell’omicidio Narducci-mostro di Firenze…

Questo Blog mi consente di parlare dei fatti che a vario titolo hanno suscitato l’interesse nei miei confronti, senza imporre una mia versione ma quelle ormai note “due parole” che riguardano i casi giudiziari di particolare spessore nelle cui carte è veicolato il mio nome, con lo scopo di dissipare una nebbia...

Continue reading...

“con la mente fregiata”. Riflessioni sulle complicanze traumatiche del ritorno alla vita civile da parte degli ex militari…

Recentemente ho avuto modo di leggere un rapporto informativo di tanti anni fa redatto sul mio conto da parte di un organo di intelligence, che adombrava una qualche mia “frustrazione” dopo aver interrotto la carriera militare che avevo iniziato a 16 anni presso la scuola sottufficiali dell’esercito. In quel documento si è...

Continue reading...

la lunga scia del Moby Prince…

Sembra che l’ipotesi dell’avvio di nuove indagini da parte di una qualche autorità giudiziaria stia prendendo concretezza, ignoro l’ipotesi di reato sulle quali potranno basarsi ma la strage del Moby Prince ne offre in abbondanza anche se la maggior parte sono belle e prescritte, attendiamo perciò qualche prossimo lancio di agenzia per...

Continue reading...

dall’ 11 marzo 1988, le sbarre dentro…

Un delinquente quando l’arresti ti dirà che lo hanno messo dietro le sbarre ma, se ad essere arrestato è un diciannovenne incensurato che non ha nessun mentalità del delinquente, ti dirà che gli hanno messo le sbarre dentro. Le sbarre dentro rappresentano quel trauma emotivo che personalmente vivo da trentuno anni e...

Continue reading...

due parole su Carlo Palermo…

Ricordo le espressioni dei magistrati del pool di inquirenti che mi stavano interrogando alla Procura di Livorno, quando le loro domande riguardarono il dottor Palermo, somministrate con un tono misto fra la sufficienza e la compassione, quasi supponente rispetto alle ipotesi per le quali proprio Carlo Palermo aveva sostanzialmente imposto la ri-apertura...

Continue reading...

gli ultimi tre giorni del Condor (Mike)…

Con questo odierno articolo intendo stimolare una riflessione sulle ragioni per le quali il sottufficiale dell’Esercito dei nostri migliori reparti era in quella località il giorno dell’omicidio ed i motivi per cui aveva incontrato altri colleghi, anche loro non più in forza attiva al “nono” ma transitati ai servizi o in altre...

Continue reading...

il peso della nebbia del Moby Prince…

La tragedia del Moby Prince, oggi definita strage, ha sempre visto la nebbia come la causa della collisione con la petroliera alla fonda nella rada di Livorno sin dalle primissime indagini. Nebbia di avvezione, non quella più comune, è stata la prevalente tesi che ha di fatto offuscato ogni altra eventuale ipotesi...

Continue reading...

l’ardita ipotesi di una Gladio interna “dentro” le linee amiche…

Qualche anno fa sono stato interrogato da una Procura della Repubblica che procedeva una più attuale analisi dei fatti di sangue accaduti sin dalla seconda metà degli anni ottanta ed almeno fino alla metà degli anni novanta, periodo che un magistrato ha definito, durante un altro interrogatorio, come la mia maturità operativa.  Oggetto del mio interrogatorio...

Continue reading...

“e, se così, non fosse Stato”…due parole sulle ragioni delle mie ricerche nella ricerca delle mie ragioni…

Lo Stato ha nei suoi canali informativi sia una importante risorsa che una enorme debolezza, questo perchè nel nostro strano paese la verità ufficiale è spesso miscelata ad una menzogna che nasconde un segreto da tutelare con quelle dinamiche generalmente definite col termine di “depistaggio”. Depistaggio attivato nel corso di quelle indagini...

Continue reading...

il passato di un Padre nel futuro dei figli…

E’ molto difficile tornare nell’anonimato al tempo di internet perchè una volta entrati nelle sue maglie ti trasporta ovunque e, per questo, ho cercato di gestirne il flusso partecipando alla globalizzazione delle informazioni con il Blog che scrivo ormai da oltre dieci anni seppur in modo discontinuo. Ho scelto quindi di essere...

Continue reading...